Le interviste di Beck: Zia Miki

zia mikiLa mia prima fashion intervista è a Michela Mastrosimone, in arte Zia Miki, blogger di ziamiki.wordpress.com.

Nato per raccontare il periodo di preparazione della tesi, il blog di Michela ha poi affrontato il tema della ricerca del lavoro, per poi trasformarsi nella ‘terrona in terra padana’ (come si è definita), passando per l’ultima fase che tratta ‘l’essere zia’, da cui prende ispirazione il nome del suo blog.

Zia Miki  racconta ‘l’essere zia’ in tutte le sue sfaccettature, ma non solo… arriva nell’intimità di chi legge, raccoglie pensieri e riflessioni, scritti in maniera brillante ed istintiva.

Davanti ad una calda tazza di tè, e ad un’enorme ciotola di biscotti, è iniziata l’intervista.

AB: Per te cosa vuol dire ‘essere alla moda’?
ZM:  Principalmente seguire le tendenze documentandosi sui diversi mezzi di comunicazione, quali riviste, tv, web, ecc… essere interessati al mondo della moda, il volerne far parte.

AB: Qual’è lo stile che riflette maggiormente la tua personalità?
ZM: Sarò sincera, mi piace star comoda! Mi piace tutto ciò che non è molto eccentrico ed è facilmente abbinabile… uno stile semplice e comodo è quello che prediligo!

AB: Da 1 a 10 quanta importanza dai alla moda?
ZM: 5.

Stilista preferito?
Ne ho diversi che mi piacciono, ma sono affascinata dalla creazioni di Agata Ruiz de la Prada.

A tuo parere, qual è la tendenza del momento?
Mmm… lo stile anni ’80 e il verde!

L’uomo, sempre più, si interessa di moda quanto la donna: cosa ne pensi?
Credo sia una cosa normale: l’uomo prima non aveva i mezzi e la scelta di poter acquistare capi così diversi fra loro. Oggi ne ha la possibilità e la sfrutta… credo sia un cambiamento di livello socio-culturale e non lo giudico negativamente.

Per una serata romantica, che intimo scegli?
Rimango sul basic, non mi piacciono pizzi e merletti! Per quanto riguarda il colore… sceglierei un blu o un color cipria. Che dici? Poco sexy?! (risata)

Io punterei su qualcosa di più provocante… prova ad osare un poco! Proseguiamo… che mi dici del look total black: sorpassato o sempre in voga?
Per un evento elegante va sempre bene, forse però è un po’ sorpassato. Il nero snellisce ma, come dice Donatella Versace, il total white ha lo stesso effetto!

Una zia come te, cosa si mette quando esce con i nipotini?
 
Tuta o felpa con jeans e scarpe basse. Solo se porti a spasso il cane puoi ‘cuccare’, se vai in giro con i bambini non c’è speranza! (risata)

Donne che camminano, barcollanti, a fatica, su tacchi 15 cm: cosa pensi?
Stupide.

Pellicce vere: sì o no?
Pellicce no!

Non se ne può più di questi pantaloni sotto al sedere e delle mutande a vista: vuoi lanciare un appello?
Smettetela! Le mutande sono un privilegio per pochi, inoltre non è per niente sexy.

Preferisci essere fashion victim oppure out of fashion?
Out of fashion.

Secondo te quale sarà il must-have dell’inverno 2012?
Mmm… questa è troppo difficile! Lascio a te questo arduo compito! Ti dico cosa mi piacerebbe che tornasse di moda: i pantaloni a zampa di elefante e il velluto.

3 cose di cui non puoi fare a meno
Un maglione lungo, una sciarpa e un paio di scarpe basse.

La moda è una cosa seria! Il tuo pensiero a riguardo?
Concordo, infatti il concetto di moda è stato espresso da molti filosofi importanti e, dal punto di vista culturale e  sociale, la moda segna un’epoca.

La moda è per tutti?
Sì, è democratica.

Vorresti essere la testimonial di…
Chanel!

Come immagini il tuo guardaroba fra 10 anni
Simile a quello di oggi, di qualità superiore, con qualche camicia in più e con scarpe più belle.

Tu che sei una napoletana doc, c’è differenza nel modo di vestire fra nord e sud?
No, io ho notato la differenza fra città e paese: chi vive in paese ha più desiderio di apparire, mentre in città ci si confonde di più. Essendoci più offerta, chi vive in città è più libero di trovare il proprio stile e ha più possibilità di esprimersi.

Qual è il capo o l’accessorio che odi?
Gli stivali a punta!

Un consiglio di moda da Zia Miki
Un consiglio che va anche oltre la moda: state calmi, rilassatevi! Siate sciolti. Siate voi stessi.

Con questo bel messaggio finale finisce l’intervista a Zia Miki, amica e collega, che ringrazio per essersi resa disponibile e per il tea time in stile british. 🙂

Penso che la scrittura di Michela, riflessiva e creativa, meriti attenzione: consiglio a tutti voi di andare su ziamiki.wordpress.com !

xoxo
Andrea Beck

Annunci

2 pensieri su “Le interviste di Beck: Zia Miki

  1. Andrea GRAZIE! L’intervista è perfetta, hai solo mancato un particolare: bevevamo infuso di zenzero e limone, piccante e aspro…
    Questa intervista MI-PIACE!
    zia miki

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...